L’Italia vanta una prestigiosa tradizione vinicola, ed è uno dei maggiori produttori ed esportatori di vino in tutto il mondo. Il Belpaese è caratterizzato da diversi microclimi da Nord a Sud e da varie tipologie di colture, grazie alle quali è in grado di produrre una gran quantità e qualità di vini di pregevole fattura. Molti appassionati di vino hanno una vera e propria enoteca a casa, dove custodiscono preziosi vini bianchi, rossi e rosé da offrire ai propri ospiti per impreziosire un buon pranzo o una lauta cena.

Molti vini pregiati ormai si trovano tranquillamente anche nei supermercati, quindi è piuttosto facile costruirsi un’enoteca ricca di prodotti pregiati e di qualità, da sfoggiare con orgoglio. Tuttavia bisogna anche conservare i vini nel modo giusto, affinché non perdano le loro caratteristiche. Scopriamo come scegliere la cantina da vino ideale.

In questa guida analizziamo i fattori da considerare prima di acquistare una cantinetta da vino. Se invece vuoi saltare direttamente alla nostra selezione di migliori cantinette da vino, clicca qui.

I fattori da considerare per scegliere la cantina da vino ideale

Nel momento in cui si acquista una cantina da vino bisogna considerare alcuni fattori molto importanti per preservare le proprietà di questa inebriante bevanda, conosciuta anche come il “nettare degli dei”. Per una buona conservazione del vino bisogna valutare tre aspetti: la temperatura, l’umidità e l’oscurità.

La temperatura probabilmente è il fattore più importante, poiché consente al vino di conservare le sue caratteristiche, gli aromi ed i sapori. Il freddo ed il caldo sono infatti capaci di alterare proprietà fondamentali del vino come l’alcolicità, l’acidità, gli aromi varietali e l’effetto astringente dei tannini. E allora come scegliere la cantina da vino ideale? Bisogna considerare la giusta temperatura a cui un vino va conservato. Il vino rosso ad esempio dovrebbe essere conservato ad una temperatura non superiore ai 20 gradi, il vino bianco ad una temperatura non superiore ai 13 gradi ed infine gli spumanti andrebbero tenuti ad una temperatura non superiore agli 8 gradi.

Il vino necessita anche di un buon livello di umidità, quindi il luogo ideale sarebbe una cantina interrata e con mura spesse, con un buon livello di oscurità ed un’ambiente adeguatamente fresco. Non tutte le case sono dotate di cantine, per questo motivo è opportuno dotarsi di un frigo cantina per i vini, così da conservarli nel modo giusto. Sarà quindi possibile preservare le proprietà organolettiche del vino, che non ama gli sbalzi di temperatura, né il caldo o il freddo eccessivo. Per questo motivo è opportuno conservare i vini in un luogo umido e piuttosto buio.

Com’è fatta una cantina da vino?

Per sapere come scegliere una cantina da vino ideale è opportuno conoscerne il funzionamento. La cantina da vino è dotata di uno sportello anteriore composto da un doppio vetro temperato, che ha la funzione di proteggere le bottiglie filtrando la luce esterna ed isolandole termicamente. All’interno della struttura ci sono delle apposite mensole dove adagiare le bottiglie da posizionare orizzontalmente. Le tipologie di cantinette da vino presenti sul mercato possono avere una o più ventole interne, che garantiscono una continua movimentazione dell’aria assicurando una temperatura più uniforme.

Si possono individuare principalmente due famiglie di cantine da vino: quelle con impianto termoelettrico e quelle con il compressore, che svolgono il processo di raffreddamento.

Le cantine con impianto termoelettrico sono prive del compressore, quindi assicurano una maggiore silenziosità e consumano di meno. Di contro non hanno la stessa capacità di raffreddamento dei modelli con compressore, quindi non sono in grado di abbassare la temperatura interna oltre una certa soglia se la temperatura esterna è molto elevata.

Le cantine con compressore consumano più energia ma allo stesso tempo garantiscono un maggiore raffreddamento.

La struttura ed i materiali delle cantine da vino

Per sapere come scegliere la cantina da vino ideale bisogna conoscere le diverse strutture ed i materiali di cui è composta. Da un punto di vista strutturale le cantine sono dotate di diversi vani o mensolette dove posizionare le bottiglie. Inoltre presentano un lato più basso ed uno più alto in modo da girare le bottiglie in due posizioni diverse, evitando così di agitarle eccessivamente. Le cantinette basse sono particolarmente indicate per le abbondanti produzioni di vino, poiché è più agevole accedere alle bottiglie.

materiali delle cantinette da vino utilizzati sul mercato sono prevalentemente due: la plastica ed il legno.

Le cantinette da vino in plastica sono smontabili e consentono di posizionare le bottiglie su diversi strati. La plastica probabilmente non garantirà un grande effetto estetico, ma è un materiale più pratico poiché si può lavare facilmente, ed inoltre è anche abbastanza economico.

Ci sono poi le cantinette da vino in legno, realizzate sia per la cantina interrata che per la casa. Sicuramente conferiscono un maggiore gusto estetico alla casa o alla cantina soprattutto negli ambienti rustici, ma sono più costose. Esistono poi delle cantinette a forme di botte, con un design piacevole ed accattivante; altre ancora sono realizzate per essere posizionate all’interno di mobili o di strutture chiuse, ottimizzando così lo spazio.

Le caratteristiche tecniche delle cantine da vino

Per sapere come scegliere la cantina da vino ideale bisogna ancora considerare le caratteristiche tecniche e pratiche. É opportuno valutare innanzitutto quanto vino si intende conservare, poiché esistono modelli che possono contenere 8 bottiglie, ed altri che invece ne possono contenere più di 300.

Altro aspetto da tenere a mente è la grandezza delle cantinette da vino, che possono essere delle dimensioni di un forno a microonde oppure di un armadio. La scelta va fatta ovviamente in base al proprio spazio a disposizione.

Alcuni modelli sono dotati di due scompartimenti dove è possibile impostare due temperature diverse, una scelta molto indicata per conservare contemporaneamente vini bianchi e vini rossi. Il rumore viene espresso in decibel, ovviamente il consiglio è di scegliere un modello poco rumoroso soprattutto se viene collocato in casa. Da considerare la classe energetica ed il relativo consumo espresso in kWh/anno.

Se la cantinetta viene utilizzata tutto l’anno è consigliabile scegliere modelli con una classe energetica molto alta, che magari costeranno un po’ di più ma permetteranno di recuperare la spesa iniziale nel corso dell’anno con un consumo intelligente ed un notevole risparmio.

Il costo delle cantine da vino è molto variabile, e naturalmente anche in questo caso dipende dalle caratteristiche desiderate. I modelli partono da un minimo di 140 euro fino a 2.500 euro, ed anche oltre. Ora sai come scegliere la cantina da vino ideale, buona scelta!

Cantine da vino: guida alla scelta

Mini-cantine da vino (4-8 bottiglie)

Cominciamo la nostra rassegna da una gamma di prodotti davvero unica: le mini cantine. Queste sono elettrodomestici in grado di contenere da 4 a 8 bottiglie. Si tratta spesso di cantinette freestanding dalle dimensioni ridotte che possono inserirsi comodamente ed elegantemente sul ripiano della cucina. Alcuni modelli sono invece veri pezzi di design, come la bellissima Cavist 7 (la abbiamo recensita qui). Klarstein ha in catalogo ben 3 modelli in grado di contenere da 4 a 8 bottiglie: la economica Reserva Piccola (recensione), la innovativa Vinarium, ideale da appendere al muro come oggetto di design (recensione) e la Ceres (recensione). Il prezzo di questi elettrodomestici è solitamente basso. Tuttavia, ci si deve accontentare, in quasi tutti i casi e comprensibilmente, di raffreddamento monozona.

Cantine medio-piccole (8-20 bottiglie)

Dalle mini ci spostiamo alle cantine medio-piccole. Si tratta di cantine in grado di contenere dalle 8 alle 20 bottiglie. Sono cantine ideali per la casa in virtù della loro silenziosità, bassi consumi e design piacevole in grado di inserirsi all’interno del’arredamento esistente. In questo caso potranno essere sia da incasso che freestanding. In questo segmento iniziamo a trovare modelli idonei all’utilizzo semi-professionale, magari per attività che necessitano di soluzioni facilmente trasportabili come, ad esempio, un servizio catering. Troviamo infatti in questo segmento cantine bizona e con sistemi per il controllo dell’umidità, utile per garantire conservazione ideale delle bottiglie. Il mercato in questo segmento e’ molto popolato e competitivo. Tutti i grandi marchi hanno uno o piu modelli con questa capienza: Caso Design, Klarstein, DCG, Tristar, Cavist e Dometic. Di conseguenza, i prezzi variano molto. Si va dalla economica MF48A di DCG (recensione), che costa quanto una mini cantina pur potendo ospitare 18 bottiglie, alla BelleVin di Klarstein (recensione).

Anteprima Prodotto Voto Prezzo
Caso 624 Wine Safe 12 Cantinetta per Vino, Tecnologia Compressore Caso 624 Wine Safe 12 Cantinetta per Vino, Tecnologia Compressore 2 Recensioni 420,00 EUR
Klarstein Vivo Vino • frigorifero per vini • frigorifero per bevande • 52 L • 18 bottiglie • 5 ripiani • silenzioso • range temperatura: 11° - 18° C • illuminazione interna LED • nero Klarstein Vivo Vino • frigorifero per vini • frigorifero per bevande • 52 L • 18 bottiglie... 55 Recensioni 159,99 EUR
DCG MF52 A Cantinetta, 150 W DCG MF52 A Cantinetta, 150 W 27 Recensioni 214,72 EUR
DCG MF48A FRIGOCANTINA CANTINETTA VINO MINIFRIGO CANTINA ELETTRICA 18 BOTTIGLIE 48 LT DCG MF48A FRIGOCANTINA CANTINETTA VINO MINIFRIGO CANTINA ELETTRICA 18 BOTTIGLIE 48 LT 91 Recensioni 219,99 EUR
Klarstein Bellevin - frigorifero per vini e bevande ,45 L , 16 bottiglie , 2 zone , doppiamente isolato , 6 ripiani in metallo , display LCD , pannello di controllo touch , autonomo , nero Klarstein Bellevin - frigorifero per vini e bevande ,45 L , 16 bottiglie , 2 zone , doppiamente... 63 Recensioni 239,99 EUR
Klarstein Barolo - frigorifero per vini e bevande, 48 L, 16 bottiglie, doppiamente isolato, 3 ripiani in metallo, illuminazione interna a LED, autonomo, funzionamento silenzioso, nero Klarstein Barolo - frigorifero per vini e bevande, 48 L, 16 bottiglie, doppiamente isolato, 3... 61 Recensioni 329,99 EUR 169,99 EUR
Klarstein Reserva - Frigorifero per vini e bevande, 34 L, 12 bottiglie, 4 ripiani, silenzioso, range di temperature: 07° - 18° C, display LCD, illuminazione interna a LED, nero-argento Klarstein Reserva - Frigorifero per vini e bevande, 34 L, 12 bottiglie, 4 ripiani, silenzioso, range... 71 Recensioni 209,99 EUR
Tristar WR-7512 - Cantinetta Doppia Zona - Capacità: 12 bottiglie - Temperature in 2 vani Tristar WR-7512 - Cantinetta Doppia Zona - Capacità: 12 bottiglie - Temperature in 2 vani 160 Recensioni 249,00 EUR 192,99 EUR
Klarstein Vinamora - Frigorifero per Vini e Bevande, 35 L, 12 Bottiglie, LED, Classe Energetica B, 11 o 18°C, 70 Watts, 5 Ripiani in Acciaio Inox, Display LCD, Pannello Touch Klarstein Vinamora - Frigorifero per Vini e Bevande, 35 L, 12 Bottiglie, LED, Classe Energetica B,... 40 Recensioni 228,99 EUR 129,99 EUR
Cavist Cantinetta Dual Zone a 12 Bottiglie, Acciaio Inossidabile Cavist Cantinetta Dual Zone a 12 Bottiglie, Acciaio Inossidabile 91 Recensioni 321,36 EUR
Dometic  D15 Cantina Vino a compressore, due temperature Dometic D15 Cantina Vino a compressore, due temperature 3 Recensioni 704,71 EUR
Klarstein Vinesse cantinetta vino minibar con 5 ripiani e 2 zone di raffreddamento indipendenti (50 litri, 18 bottiglie, illuminazione LED) - nero Klarstein Vinesse cantinetta vino minibar con 5 ripiani e 2 zone di raffreddamento indipendenti (50... 40 Recensioni 239,99 EUR

Cantine di medie dimensioni (20-30 bottiglie)

Saliamo di fascia e saliamo anche in termini di features e prezzi. In questa fascia troviamo solitamente cantine bizona, ovvero in grado di gestire due temperature indipendentemente. E’ il caso della SaloonNapa (recensione) e della MKS-2 (recensione), entrambe di Klarstein, e della bellissima (a nostro parere) Cavist.24 (recensione). Tuttavia non mancano proposte attente al prezzo, specialmente se non si desidera o non si necessita della doppia temperatura. La Candy CCV150 (recensione), ad esempio, presenta un ottimo rapporto capienza/prezzo.

Cantine grandi (30-50 bottiglie)

Per chi ha esigenze professionali o è un grande appassionato, ecco alcune proposte per cantine dalla capienza di tutto riguardo. In questa fascia rientrano tutte le cantinette con capienze comprese tra le 30 e le 50 bottiglie. I grandi produttori si scontrano in questo segmento proponendo prodotti con caratteristiche uniche. Klarstein, ad esempio, propone la Beersafe Saloon XXXL (recensione), cantinetta che permette di conservare vino e birra in due scomparti differenti. Oppure la Vinamour 40D (recensione), sempre di Klarstein, che oltre a temperatura, controlla illuminazione e umidita in modo che siano sempre ottimali. Ancora, la fantastica Liebherr 1752 GrandCru (recensione), cantinetta da incasso dotata di filtro dell’aria a carboni attivi in grado di assicurare un ambiente di refrigerazione salubre. Data la capienza elevata, la maggior parte delle cantinette in questa fascia offre la funzione dual-zone. Non mancano tuttavia offerte monozona a prezzi competitivi. Ad esempio, la Haier WS30GA (recensione) e la Klarstein Falcon Crest (recensione). Queste soluzioni dall’elevato rapporto capacita/prezzo sono ideali per locali commerciali che possono affiancare diverse cantinette ognuna settata su temperature diverse, risparmiando in questo modo rispetto all’acquisto di una dual-zone.

Maxi cantine (50+)

Infine, la categoria “pesi massimi”. Cantine da vino con capacita superiore alle 50 bottiglie. Si tratta di elettrodomestici dal costo considerevole e per un utilizzo professionale. In questo segmento troviamo pochi produttori dato che si tratta di una fetta di mercato piuttosto piccola. Si collocano iIn questa prodotto come la Medion MD 37104 (recensione), cantinetta dal design elegante in grado di contenere fino a 59 bottiglie nei suoi scomparti dual zone. Infine, sua maestà a la Klarstein Botella 120S (recensione), imponente armadio climatizzato a singola zona in grado di contenere fino a 120 bottiglie, ideale per locali commerciali e perfetta da mettere “in batteria”, sfruttando l’economicità della singola zona e la grande capienza di questo modello.

Ultimo aggiornamento 2019-12-06. Link di affiliazione. Immagini da Amazon Product Advertising API