C’è chi ama i vini in maniera non approfondita e non bada a troppi dettagli, e c’è invece chi invece, appassionato dell’universo vitivinicolo, è molto esigente ed attento a tutti i particolari o prestazioni tecniche. A quest’ultima tipologia di cliente è rivolta la cantinetta da immagazzinamento e conservazione Klarstein Bellevin.

Non si tratta di un semplice frigorifero da vino, ma di un elettrodomestico completo, capace di climatizzare l’ambiente interno per una perfetta conservazione sì del vino, ma anche di altre bevande. Scopriamo allora qualcosa in più su questa cantinetta: quali sono le sua caratteristiche principali, quali sono i pro e i contro dell’acquisto e per chi è più indicata.

Caratteristiche principali: piccola ma funzionale e ben progettata

La prima cosa che colpisce di questo elettrodomestico di alta gamma, progettato appositamente per la refrigerazione e l’immagazzinamento dei vini, è la sua eleganza hi-tech.

C’è da dire che Klarstein ha sempre abituato i suoi clienti ad un design sofisticato ed avveniristico. Qui però l’eleganza diventa minimalista, sottolineata anche dai materiali utilizzati (vetro, acciaio e metallo) e dal colore nero. La porta in vetro offre un doppio isolamento e la parte superiore di questa cantinetta è visibile direttamente dall’esterno, per via di una finestrella frontale.

La Klarstein Bellevin ha una capacità di circa 45 litri per un totale di 16 bottiglie che possono essere suddivise e conservate su sei ripiani in metallo (di cui i primi quattro visibili anche esternamente). I ripiani sono estraibili, per consentire una più agevole pulizia.

Questa cantinetta dispone di un’illuminazione interna a Led di colore blu e di un display/consolle molto ben visibile ed organizzato, oltre ad una ventola sul retro che consente il giusto equilibrio della regolazione delle temperature.

Dal momento che i ripiani sono suddivisi in due vani indipendenti (con temperature e caratteristiche di conservazione diverse), i comandi touchscreen consentono di regolare la temperatura del vano superiore e quella del vano inferiore, insieme con l’intensità dell’illuminazione.

Mantiene poi una corretta stabilità delle bottiglie, grazie ai piedini regolabili in altezza (non è quindi un mobile ad incasso).

Per quanto riguardo la rumorosità, questo frigo per vini si classifica come molto silenzioso, attestandosi sui 38 decibel.

I consumi si attestano invece sui 185 Kwh per annum. La classe energetica a cui appartiene è la B, mentre le misure sono pari a 25,2 cm di larghezza, 83 cm di altezza e 51,5 cm di profondità.

L’intervallo di temperatura si attesta, infine, tra i 12 ed i 18 gradi per la zona superiore, e gli 8 ed i 18 gradi per la zona inferiore, in un ambiente esterno che però non potrà avere una temperatura inferiore ai 10 gradi e superiore ai 32, pena il corretto funzionamento della cantinetta.

Tutti i pro e i contro dell’acquisto: ecosostenibile e climatizzata

I Pro

La Klarstein Bellevin non è una semplice cantinetta da raffreddamento, ma si distingue dalle altre in commercio per i suoi indubbi vantaggi.

Innanzitutto si tratta di un elettrodomestico ecosostenibile (come tutti quelli appartenenti alla classe energetica A, A+ e B), per cui consente di risparmiare sul consumo di energia elettrica, con un basso impatto sull’ambiente e venendo incontro alle esigenze dei clienti ecologisti. In secondo luogo ci troviamo di fronte ad una cantinetta climatizzata: ciò significa che non si limita a raffreddare, ma si occupa anche di far sì che tasso di umidità e climatizzazione interna siano al top, proprio per la salvaguardia della qualità dei vini.

Altro indiscutibile vantaggio è dato dalla indipendenza dei due vani: ciò consente di poter conservare diverse tipologie di vino in un solo spazio. Rossi e bianchi, bianchi e bollicine, rosè e rossi, e così via, potranno finalmente essere inseriti in una stessa cantinetta elettrica ma settati a temperature diverse e serviti allo stesso momento.

Molto apprezzata da chi ha effettuato l’acquisto è poi il fatto di risultare abbastanza silenziosa: 38 decibel infatti collocano la Klarstein Bellevin tra le cantinette meno rumorose in assoluto (anche se qualche recensione non è del tutto positiva al riguardo).

Anche la protezione dalla luce ed il vetro scuro possono essere annoverati tra i lati positivi, poiché in questo modo si fa sì che i vini non vengano alterati.

I contro

Accanto a questi “Pro” esistono però anche i contro, seppur molto pochi.

Il più importante è quello dato dagli scaffali in metallo e non in legno: chi si intende di vini, infatti, sa bene che il legno è un materiale che aiuta moltissimo il mantenimento del giusto tasso di umidità del “nettare d’uva”. Il metallo non ha invece lo stesso effetto, rischiando prestazioni meno efficaci.

Un piccolo svantaggio, invece, potrebbe essere dato dalla conservazione di sole 16 bottiglie, che per un semplice appassionato è un numero accettabile e più che buono, mentre per dei professionisti è alquanto risicato. In questi casi occorrerà dunque orientarsi verso altri tipi di cantinette.

Per chi è più indicata: ideale per appassionati di vino ma molto esigenti

Chi sceglie la cantinetta Klarstein Bellevin è dunque un cliente molto esigente il quale, oltre ad essere appassionato di vini, conosce bene la materia ed è sensibile anche alla salvaguardia dell’ambiente e all’ecosostenibilità.

Perfetta dunque per gli appassionati di vino, che amano conoscere qualsiasi dettaglio sulle differenti tipologie di vigneti e relativa conservazione, è l’ideale anche per professionisti del settore, come sommelier o proprietati di enoteche o wine bar e, perché no, anche gestori di ristoranti. Per il suo design minimalista e molto chic può anche essere posizionata in bella vista, davanti alla clientela o come complemento d’arredo in casa.

Conclusioni

In conclusione, ascoltando i pareri di tutti coloro che hanno acquistato la cantinetta Klarstein Bellevin, si potà dare un giudizio senz’altro positivo.

Questo perché ci troviamo non solo davanti ad un elettrodomestico funzionale ed utile ma anche (il che non guasta) molto bello: un oggetto di design interessante e da esporre come complemento d’arredo senza alcun problema.

Andrà perciò benissimo acquistarla per sé quando si vogliono ricevere molte persone e servire vini differenti, ma può rappresentare anche un bellissimo regalo per qualche appassionato di vino che ne sarà sicuramente entusiasta.

Fotogallery

Scheda tecnica

Offerta
Klarstein Bellevin • frigorifero per vini e bevande •45 L • 16 bottiglie • 2 zone • doppiamente isolato • 6 ripiani in metallo • display LCD • pannello di controllo touch • autonomo • nero
29 Recensioni
Klarstein Bellevin • frigorifero per vini e bevande •45 L • 16 bottiglie • 2 zone • doppiamente isolato • 6 ripiani in metallo • display LCD • pannello di controllo touch • autonomo • nero
  • cantinetta frigo per vini eco-sostenibile con 45 litri in volume per 16 bottiglie | sei ripiani in metallo estraibili e illuminazione interna LED attivabile | frontale in vetro con doppio isolamento, schermo LCD con indicazione temperatura e sensibile pannello di controllo touch
  • due zone di raffreddamento programmabili per diverse tipologie di vino | funzionamento silenzioso, semplice da pulire ed economico grazie alla classe di efficienza energetica B
  • intervallo temperatura: 12 - 18 ° C (zona superiore) | intervallo temperatura: 8 - 18 ° C (zona inferiore) | intervallo temperatura ambiente: 10 - 32 °C

Ultimo aggiornamento 2019-02-18. Link di affiliazione. Immagini da Amazon Product Advertising API