Metti alcuni tra i migliori vini della Toscana (e non solo) in degustazione in quindici illustri palazzi fiorentini. Mettici tre quartieri simbolo di Firenze: Oltrarno, Tornabuoni e Proconsolo e poi aggiungici un pizzico di poesia: musicisti e teatranti itineranti. Infine un tocco di arte culinaria: una ventina di chef tra I più rinomati della Toscana che si cimenteranno in food show davanti agli occhi di tanti appassionati gourmet. Questa è l’atmosfera di WineTown 2012, terza edizione dell’evento che coniuga il vino, l’arte, il cibo e la musica in un trionfo di sapori e divertimento. L’appuntamento è per il 21 e 22 settembre prossimi.

Vivere Wine Town

Agli amanti del “vino d’autore”, ai sommelier, agli esperti gourmet e ai semplici amanti del gusto: WineTown è rivolto a chi crede che il vino sia frutto di una miscela (tanto magica quanto umana) di Stili di Vita, Cultura e Territorio e che un calice sia un intersecarsi di storie. È innanzitutto un invito al bere consapevole, ma non solo. Una riscoperta degli antichi valori della convivialità. Con una WineCard da 15 Euro si ottiene un calice di vino e un “buono” per 5 degustazioni, che poi sarà possibile ricaricare con 10 Euro per altre 5 degustazioni e così via. La WineCard è disponibile in anteprima sul sito internet della manifestazione e dal 14 settembre sarà in vendita anche nei supermercati Conad di Firenze.

I vini in degustazione

In mostra alcune fra le etichette più prestigiose del panorama vinicolo italiano. Tra i Chianti segnaliamo il Mix36 di Marchesi Mazzei, un progetto che mette insieme 4 tonneaux del miglior Sangiovese di tutti i differenti biotipi. Un esperimento unico che vi farà capire “dove” si può arrivare con il Sangiovese.  Per rimanere in Toscana, degno di nota è il Chianti Classico Riserva Docg 2008 di Castello di Volpaia, elegante e intenso con le sue note di spezie fuse e sentori profumati. Se volete assaggiare vini  più giovani non  perdetevi L’IGT Toscana Bianco di Lamelle, uno Chardonnay in purezza che nasce proprio nella terra dei grandi Rossi. Tra i bianchi segnaliamo quelli del Consorzio della Vernaccia di San Gimignano Docg. Antinori offrirà i suoi vini in degustazione direttamente dalle stanze del suo palazzo storico così come le Tenute Guicciardini Strozzi in degustazione nel Palazzo Guicciardini: sarà un occasione unica per sbirciare nelle stanze del vino. Tra gli altri ci saranno Villa Calcinaia, Castello di Volpaia, Maremmalta, Catello di San Donato in Perano, Villa Montepaldi, Ruffino, Marchesi Mazzei, Rocca delle Macie, Tenuta Santa Cristina, Prinz, Bisol.

A tutto Sauternes

Spazio anche ai vini internazionali con una degustazione di Sauternes di altissimo pregio in una cornice mozzafiato come la Sala degli Elementi di Palazzo Vecchio (sabato 22 settembre, richiesta prenotazione).

Degustare il vino e parlare di vino

Oltre al bere, a Wine Town 2012 si parlerà di progetti speciali per l’architettura delle cantine, di nuove strategie e nuovi linguaggi per la comunicazione del vino. Ci saranno anche laboratori per i più piccoli (Vinopoli: il vino spiegato ai  bambini) per educarli a conoscere uno dei prodotti simbolo della nostra terra.

Maggiori informazioni