Dici primavera e i wine lovers pensano all’evento più atteso dell’anno, Vinitaly. Anche per il 2013, puntuale come sempre la manifestazione ha preso avvio per una 4 giorni di pure sorprese. Tra il 7 ed il 10 di aprile a Verona i consumatori e gli amanti del vino potranno gustare il vino di 4200 espositori provenienti da tutta l’Italia e da tutto il mondo per un totale di ben 23 Paesi presenti.

E a pochi giorni dall’avvio dell’evento pare che le cose girino davvero bene; d’altronde i dati positivi erano prevedibili: per quanto gli italiani, forse a causa della crisi, pare che stiano bevendo molto meno vino, il fatturato comunque schizza alle stelle visto che l’export ha chiuso il 2012 con un attivo di quasi 9 miliardi di euro. Proprio per questo cantine italiane e non sono tutte proiettate alla conquista dei nuovi mercati investendo sull’elemento qualità, innovazione e naturalmente sorpresa.

Tra gli eventi dentro l’evento che attendono tutti i visitatori del Vinitaly c’è:

  • la vetrina delle 100 migliori aziende vinicole. Si tratta di aziende italiane scelte direttamente da Wine Spectator;
  • Sol&Agrifood, PastaTrend Preview e Enolitech. Queste manifestazioni completeranno l’offerta proposta all’interno di Vinitaly, mettendo in mostra non solo il mondo del vino, ma anche quello agroalimentare, ricchissimo di qualità e di delizie.

E le notizie positive non si chiudono qui, visto che le aziende vitivinicole italiane non solo hanno prodotto vino che nel 2012 ha riscontrato un aumento dei gradimenti da parte dei consumatori esteri pari al 6%, ma si stanno dimostrando ottime risposte alla crisi del mondo del lavoro: per l’anno appena trascorso si stima che ben un milione e duecentocinquanta mila italiani abbiano trovato lavoro nel settore e il trend pare non conoscerà inversione per tutto il 2013.

Insomma il vino protagonista della kermesse Vinitaly si dimostra una piacevole sorpresa giorno dopo giorno.