Il Piemonte possiede una vera galassia di vini DOC. Basti pensare che più del 10% delle denominazioni DOC sono concentrate in questa regione. Come per i DOCG, anche molti DOC sono ottenuti da uve Nebbiolo, pur se in percentuali variabili: Sizzano, Boca, Colline novaresi Rosso, Bramaterra, Lessona, Canavese Rosso, Nebbiolo d’Alba e Colline Saluzzesi Rosso solo per citarne alcuni. Ci piace ricordare, tra i numerosi vini DOC del Piemonte, il Timorasso, vino della DOC Colli tortonesi, un bianco paglierino che può virare al Dorato, in virtù di un breve passaggio in legno, dai sentori floreali ed una nota minerale. Nota minerale che si ritrova al palato, vino fresco e piacevolmente sapido. Il Loazzolo è una altro vino che merita particolare attenzione. Da uve botritizzate di Moscato Bianco si ottiene un vino Dorato, dall’aroma dolce e delicato. Caldo, strutturato e morbido, gode infine di una buona persistenza. Tra i rossi non nebbiolo citiamo il Barbera d’Alba, dai riflessi rubino e dall’aroma di piccoli frutti rossi maturi, al palato risulta solitamente corposo, fresco e abbastanza tannico, un vino elegante. Terminiamo questa breve carrellata delle DOC piemontesi con un Passito, l’Erbaluce di Caluso, ottenuto dall’omonimo vitigno. Disponibile anche in versione Riserva, dopo 5 anni di affinamento in legno. L’Erbaluce di Caluso è consistente, morbido, caldo, dai sentori dolci della frutta secca e del miele. Un ottimo prodotto, disponibile, come tutte le cose buone, in quantità limitate.

I vini DOC Piemonte: