Il più rappresentativo dei vini DOC della Sardegna è sicuramente il Cannonau. Ottenuto dall’omonimo vitigno, il Cannonau può essere rosso, rosato, liquoroso e roso riserva, quest’ultimo prevede un affinamento in legno. Il più diffuso, il Rosso, è un vino da bere giovane, quando il colore è ancora rubino ed i sentori ricordano frutti rossi maturi. Al palato il Cannonau è intenso, di media struttura, caldo e secco. Tra gli autoctoni citiamo il Sardegna Semidano, vino bianco corposo ed intenso ottenuto dall’omonimo vitigno. Secco, sapido, abbastanza fresco, ideale abbinato a zuppe di frutti di mare. Tra i vini dolci ricordiamo la Malvasia di Bosa, un bianco dai sentori di frutta secca, caldo e morbido, si abbina perfettamente alla pasticceria secca sarda. Chiudiamo con un liquorosi, la Vernaccia di Oristano, un vino ambrato, intenso e complesso al naso. Sentori di frutta secca e spezie in bocca si tramutano in un vino caldo, morbido,sapido e soprattutto caldo.

I vini DOC Sardegna: