La Campania è una regione principalmente collinare-pianeggiante con gruppi montuosi lungo le coste di origne vulcanica. Il clima di questa regione sembra essere stato tarato sulle esigenze della vite; le estati sono fresche, asciutte e ventilate e gli inverni miti, soprattutto verso la costa.

Foto di Taurasi, in occasione della festa del vino

Grazie al clima, alla perfetta esposizione al sole ed ai terreni fertili ricchi di ferro, argille e sedimenti vulcanici, in Campania la vite ha trovato un habitat in grado di assicurare vini di ottima qualità. La produzione annua di vino si aggira intorno ai 2 milioni di ettolitri. I vitigni a bacca rossa più coltivati sono: Aglianico, Barbera, Sangiovese, Piedirosso, Montepulciano, Merlot, Greco nero, Primitivo e Ciliegiolo. Tra i vitigni a bacca bianca più diffusi citiamo: Malvasia bianca di Candia, Trebbiano toscano, Coda di Volpe bianca, Fiano, Greco, Asprinio bianco, Biancolella e Malvasia Bianca.

Vini della Campania, le denominazioni della regione: