Parliamo oggi dell’Oxydiana, un bianco proveniente da Pantelleria ottenuto da uve Moscato di Alessandria.

Nel bicchiere l’Oxydiana si presenta di un bel giallo paglierino carico con riflessi dorati e dalla buona consistenza. Si capisce già all’analisi visita che non siamo al cospetto di un bianco leggero e dalla facile beva.

Il profilo aromatico è probabilmente l’aspetto più intrigante di questo vino: spicca ovviamente l’aromaticità del moscato accompagnata da note agrumate e vegetali che sanno di macchia mediterranea con in sottofondo sfumature dolci che richiamano la vaniglia. Un vino intenso al naso e piacevolmente complesso.

Al palato l’Oxydiana è freschissimo e sapido, le durezze del vino sono bilanciate da calore e morbidezza altrettanto spiccati. Un vino tecnicamente equilibrato ma molto particolare; La spiccata sapidità e freschezza piacerà agli estimatori di questa tipologia di vini. Per chi preferisce vini bianchi meno decisi, l’Oxydiana potrebbe risultare troppo estremo.

Per quanto riguarda gli abbinamenti, noi lo abbiamo associato ad un filetto di salmone al pepe nero e Guacamole. Un abbinamento armonico, la  tendenza dolce del salmone e della salsa Guacamole sono ben bilanciati dalla sapidità e freschezza del vino.

Su VinoVeritas non è ancora presente una degustazione di Oxydiana. Se sei un appassionato e conosci un buon produttore di Oxydiana, inviaci la tua degustazione, la vedrai pubblicata sulle pagine di VinoVeritas. Se invece sei un produttore, contattaci e scopri come dare visibilità ai tuoi prodotti.