Il più conosciuto vino DOC di Sicilia è il Marsala. Prodotto in provincia di Trapani e nelle isole di Pantelleria e Favignana. E’ un vino da meditazione ottenuto da vitigni Grillo, Catarratto, Ansonica, Damaschino, Pignatello, Calabrese e Nerello Mascalese. E’ disponibile in tipologia Fine, Superiore, Superiore Riserva, Vergine (Soleras) e Vergine Stravecchio o Riserva. Può essere Secco semisecco o dolce. In tutte le varianti del Marsala il denominatore comune è calore. Calore nei colori, nei sentori e nelle sensazioni gusto olfattive.

Marsala, vino DOC di Sicilia

L’isola di Pantelleria regala altri grandi vini: il moscato ed il passito di Pantelleria. Dai terreni vulcanici dell’isola, lo Zibibbo trae le sostanze che, dopo lugni mesi sotto il sole, si ritroveranno conentrate negli acini al tempo della vendemmia. Il vino che si ottiene è caldo e dai bellissimi riflessi che variano dal dorato all’ambrato. Al naso i sentori sono di frutta candita, frutta secca e miele. In bocca è dolce, caldo e morbido. A queste morbidezze si oppongono, in perfetto equilibrio, freschezza e sapidità. Il tutto rifinito da una grandiosa persistenza gusto olfattiva. Spostandoci nella DOC Santa Margherita di Belice incontriamo il Nero d’Avola. Vino rosso ottenuto dall’omonimo vitigno (85% minimo), si presenta di colore rubino che tendono al granato e con sentori di spezie e sottobosco. Un vino interessante, che si è fatto conoscere anche fuori dalla Sicilia.

I vini DOC Sicilia: