La Lombardia vanta 4 regioni di produzione DOCG: Franciacorta, Valtellina superiore, Sforzato di Valtellina o Sfursat di Valtellina e la neonata Oltrepò Pavese Metodo Classico. La Franciacorta è una delle DOCG di riferimento per la produzione di spumante. Situata tra Brescia ed il lago d’ iseo, è zona eletta per la coltivazione di chardonnay, pinot bianco e pinot nero. L’Oltrepò pavese metodo classico, DOCG dal 2007, è la principale zona italiana per la coltivazione di Pinot nero, dalla quale si ottengono ottimi spumanti (anche rosè) metodo classico. La DOCG Valtellina Superiore è invece zona vocata per la coltivazione di Nebbiolo. Al suo interno, la DOCG Valtellina, si suddivide in 4 sottozone: Sassella, Grumello, Inferno e Valgella. I vini che si ottengono sono rossi strutturati ed austeri, degni rivali dei blasonati rossi piemontesi. Sempre in Valtellina, e sempre da uve Nebbiolo, si ottiene lo Sforzato, altra DOCG lombarda. Le uve nebbiolo (Chiavenasca), raccolte a Ottobre e lasciate appassire per 3 mesi, regalano un vino di grande struttura, morbido e con titolo alcolometrico importante (minimo 14%). Di seguito l’elenco di tutti i vini DOCG della Lombardia:

I vini DOCG Lombardia: