Metodo Classico ottenuto da 100% Pinot Nero vinificato in bianco, con una presa di spuma di circa 36 mesi sui lieviti per la bottiglia degustata (avvenendo la sboccatura su prenotazione il vino continua a restare sui lieviti maturando ed evolvendo continuamente). Non vi è aggiunta di zuccheri e liqueur d’expedition. Uva da agricoltura biologica, con una resa per ettaro di circa 65 quintali.
Il colore è giallo paglierino con intense sfumature dorate che denotano l’efficace maturazione sui lieviti di rifermentazione. Il perlage è fine, persistente e regala grande brillantezza nel bicchiere.
Ad impressionare è la potenza olfattiva di questo vino, tanto che mentre si sta versando nel bicchiere arrivano netti al naso i sentori di lievito e crosta di pane, che esprimono la perfetta eleganza di un metodo classico realizzato con grande pulizia enologica.
Il bocca si presenta secco, tipico di un extra brut ottenuto senza l’aggiunta di zuccheri e liquori di dosaggio, lasciando così inalterato il profilo organolettico del vino e la grande tipicità del vitigno Pinot Nero. Il tenore alcolico è di quelli importanti per uno spumante, ma è molto ben equilibrato da acidità e sapidità, doti che fanno presagire un’ottima tenuta evolutiva nel tempo. Con una tale struttura questo vino si presta ad abbinamenti molto audaci ed ambiziosi, l’ho provato con piatti della tradizione lombarda come Casseoula e Trippa: né è uscito a testa alta.
Prezzo: 18 euro dal produttore.

Hai assaggiato questo vino? Votalo assegnandogli da 1 a 5 stelle:
(3 votes, average: 4,33 out of 5)
Loading...