Altro Lambrusco sulle pagine di VinoVeritas, sempre dalla azienda Agricola Zanasi. Il Graspaoro appartiene alla linea Tradizione Zanasi ed è un lambrusco secco ottenuto con uve grasparossa di Castelvetro, zone purtroppo famose nelle ultime settimane a causa del terremoto che ha colpito l’Emilia. Il Graspaoro, come riporta l’etichetta appesa al collo della bottiglia, vuole essere espressione della tradizione centenaria che caratterizza queste zone di produzione.

Appena lo si versa nel bicchiere, il Graspaoro si presenta con una bella spuma violacea che fa da cappello ad un vino dal colore rosso rubino intenso e dalla trama fitta e quasi impenetrabile. Il profumo è quello del lambrusco, un mix di frutti rossi maturi accompagnati da una nota di freschezza esaltata quest’ultima dalle bollicine.

In bocca ritorna il perlage a solleticare la lingua. Secco, le note fruttate accompagnano il vino anche nell’analisi gustativa, la freschezza e l’effervescenza sono ben bilanciati da una sensazione di moderato calore e un tannino lieve e non aggressivo. Il Graspaoro sfuma piacevolmente, mantenendo inalterato il suo equilibrio anche dopo aver deglutito l’ultimo sorso dal bicchiere.

In definitiva un prodotto bilanciato e fine, degna espressione di un territorio che si sta rilanciando mantenendo forte il legame con la tradizione.

Hai assaggiato questo vino? Votalo assegnandogli da 1 a 5 stelle:
(4 votes, average: 3,25 out of 5)
Loading...