toscana-vinoParlando di strade del vino, non sorprende scoprire che la Toscana è una di quelle regioni che il potenziale di questa trovata turistica l’ha scoperto per prima, tant’è che oggi esistono più o meno 14 strade del vino percorse ogni anno da milioni di curiosi e wine lovers italiani e non solo.

D’altronde non gli manca certo la materia prima, visto che di vini eccellenti la Toscana ne produce da sempre, tanto che l’Italia è nota all’estero anche per il potenziale di questa regione. Se poi si conta che i paesaggi e la cultura toscana non temono confronti, ben si comprende perché si fa a gara per prenotare una bella vacanza fra i colli e i vini toscani; niente paura, c’è posto per tutti.

La strada del Chianti Colli Fiorentini è forse il percorso più gettonato e famoso. Il vino dalle origini antiche, etrusche pare, si presenta come al solito con il suo fiasco in paglia e si fa inseguire senza troppo premura dal turista per Tavarnelle Val di Pesa, Montelupo Fiorentino, Scandacci, Lastra a Signa e Firenze, ma anche a Reggello, Rignano, Impruneta e Fiesole. Il territorio e il delizioso vino lasceranno un ottimo ricordo e un indimenticabile sapore di scoperta. Chi del chianti ne ha fatto una ragione di vita potrà seguire anche la strada del Chianti Classico e del Chianti Rùfina e Pomino.

La strada del vino Nobile di Montepulciano è apprezzatissima vuoi per il prestigio di cui gode il nettare, vuoi per le ricche location messe a disposizione del visitatore. La città è da non perdere, esattamente come da non perdere è un tour per le cantine locali, insieme con una capatina a Montalcino dove si potrà degustare un divino Brunello di Montalcino.

Il pizzico di storia custodita nella Strada Medicea dei vini di Carmignano è sempre apprezzata dai turisti: si potranno percorrere al ritmo lento della degustazione diverse tappe: il duomo di San Martino a Lucca, la bella piazza del Mercato e le tante ville presenti in zona.