E’ lui, è nato, è uno dei siti web sul vino più attesi dell’anno. Stiamo parlando di Slowine, il nuovo sito di SlowFood dedicato al vino.

slowine

Il sito si presenta moderno e accattivante. la grafica è degna di nota, ricca di immagini suggestive. I testi non sono lasciati al caso, si vede che chi opera dietro al sito ha capacità comunicative e preparazione per poter parlare di vino in maniera seria, ma senza cadere in inutili tecnicismi.
Le sezioni principali sono Degustazioni, Assaggi Italiani, Assaggi dal Mondo e Parliamo di…
Sinceramente non ho capito bene quale è la differenza tra l’area Degustazioni e le aree Assaggi, dato che in entrambi i casi sono proposte delle degustazioni.
Personalmente, se posso muovere alcune critiche rispetto a questo progetto, non condivido l’idea di non aprire le pagine all’interazione con gli utenti. Non tanto nell’inserimento di schede di degustazione, non penso sia questo l’obiettivo del sito, quanto negli articoli pubblicati. L’assenza di interazione c’è e si sente, mi verrebbe da dire.
Seconda critica riguarda la scelta sul copyright dei contenuti. Da una associazione così attenta a valori ed etica, mi sari aspettato una licenza Creative Common piuttosto che un asettico “All rights reserved” a fondo pagina.
In ogni modo, come si dice in questi casi, ad maiora!