Il territorio Abruzzese è prevalentemente montuoso, specialmente nella parte occidentale. Scendendo verso est, le montagne lasciano il posto ad una ampia zona collinare che si estende fino alla costa, caratterizzata da terreni argillosi e arenacei.

Vista dei vitigni abruzzesi

La presenza delle montagne e del mare influenzano il clima che, sulla costa è mite, con temperature medie annuali comprese tra i 12 ed i 16 gradi. All’interno, dove l’effetto mitigatore del mare è assente, il clima è continentale con temperature medie inferiori ai 12 gradi. La produzione annua di vino si attesta sui 3 milioni di ettolitri all’anno. Come molte altre regioni italiane, anche l’Abruzzo sta orientando la produzione verso prodotti di qualità. Questo processo di modernizzazione della vitivinicoltura ha portato nel 2005 la quota di vini VQPRD pari al 31% del totale prodotto ed alla valorizzazione di vini come Montepulciano e Trebbiano d’Abruzzo. I vitigni a bacca bianca più diffusi sono il Trebbiano toscano, il Trebbiano abruzzese, Regina, Chardonnay, Cococciola, Manzoni bianco, Malvasia bianca di Candia, Regina dei Vigneti, Grecheto e Malvasia bianca lunga. Tra i vitigni a bacca rossa ricordiamo il Montepulciano ed il Merlot.

Vini dell’Abruzzo, le denominazioni della regione: